Se state prenotando le vostre prossime vacanze e avete scelto come meta i Caraibi sicuramente vi starete chiedendo come organizzare al meglio il vostro viaggio.

Come ben saprete, i Caraibi sono un grande arcipelago, formato da isole più o meno grandi situate nell'Oceano Atlantico.

Coprono un territorio che va dalle coste della Florida al Sud America, e comprendono atolli famosissimi, come quello delle Bahamas, le Isole Vergini e le Cayman, per non parlare di Cuba e Porto Rico

Con le loro spiagge bianchissime e le acque cristalline sono la meta ideale per chi vuole godersi panorami mozzafiato e natura incontaminata.

Vediamo quindi insieme come organizzare al meglio il vostro viaggio da sogno!

Studiate il vostro itinerario

itinerario
Studiate un itinerario
Fonte: Pinterest

La prima cosa da fare quando si organizza un viaggio ai Caraibi è sicuramente quella di studiare un itinerario ben curato e dettagliato, che vi permetta di godere appieno delle bellezze che questi angoli di paradiso hanno da offrirvi.

Quello che vi consigliamo di fare è navigare un po' su internet, muovendovi fra i vari siti che trattano l'argomento, e prendere spunto dalle esperienze di chi prima di voi ha deciso di visitare la regione caraibica.

In questo modo potrete raccogliere dati ed informazioni utili, che vi permetteranno di elaborare un itinerario ed una tabella di viaggio personalizzata, dove includere le attività che vorrete fare, le spiagge che andrete a visitare e le escursioni che avete intenzione di intraprendere, nonchè ovviamente i luoghi dove potrete alloggiare.

Grazie a questa attenta pianificazione sarete in grado di utilizzare al meglio il vostro budget, tenendo sotto controllo i costi, e al tempo stesso valutare bene le vostre esigenze, e soddisfarle.

Scegliete quali attività fare sulle isole

snorkeling
Snorkeling ai Caraibi
Fonte: Pinterest

Le attività da poter svolgere una volta arrivati ai Caraibi sono sicuramente tantissime, sia acquatiche che non!

Conviene quindi fare una ricerca anticipata su quelle offerte dalle strutture presenti sull'isola che avete scelto come meta del vostro viaggio.

Una delle più gettonate è sicuramente lo snorkeling, ovvero l'esplorazione quasi a pelo d'acqua della flora e della fauna sottomarina.

Grazie alle sue acque cristalline, il Mar dei Caraibi offre spettacoli mozzafiato, pesci tropicali coloratissimi e barriere coralline tutte da scoprire!

Spesso si trovano strutture che organizzano vere e proprie uscite in mare per permettere di godere appieno di questa esperienza unica, in tutta sicurezza.

Per gli amanti dello sport invece consigliamo di informarsi sulle migliori spiagge dove poter praticare attività acquatiche come windsurf, surf, vela e pesca all'amo.

In particolare, rivolgetevi agli abitanti del posto se volete vivere una vera ed autentica esperienza di pesca a bordo di una delle tipiche barchette locali!

Alcune isole offrono anche panorami immersi nel verde, dove potrete organizzare escursioni alla scoperta della natura selvaggia ed incontaminata, per rinfrescarvi poi nelle acque di cascate e laghetti nascosti nell'ombra di foreste pluviali.

Rivolgetevi sempre a guide specializzate per il vostro tour zaino in spalla, così da non correre inutili rischi.
Queste sapranno indirizzarvi sui giusti sentieri e indicarvi le giuste precauzioni da prendere prima di mettervi in cammino.

Se però vi sentite esploratori esperti, quello che vi suggeriamo è di preparare il vostro itinerario preventivamente, così da sapere esattamente cosa vedere e dove sostare durante il tragitto.

Ci sono cime facili da raggiungere anche per i meno allenati, ma che stagliandosi alte sopra la fitta vegetazione garantiscono panorami unici con vista oceano!

foresta pluviale
Foresta pluviale
Fonte: shutterstock

Informatevi sui mezzi di spostamento locali

Questo è importante soprattutto se il vostro viaggio non sarà solo all'insegna di rilassanti cocktail distesi sulla spiaggia di un lussuoso resort.

Per spostarsi da un punto all'altro dell'isola e raggiungere la vostra prossima meta è quindi utili informarsi preventivamente sui mezzi di cui poter usufruire, e nel caso abbiate intenzione di noleggiarne uno, anche sugli usi di guida locale, e sui documenti necessari per farlo.

Solitamente su tutte le isole esistono noleggi specializzati presso i quali poter affittare auto, scooter e quad.

mezzi di trasporto
Auto a Cuba
Fonte: Pinterest

Il consiglio è quello di prediligere motori e simili, poichè vi garantiranno una maggiore libertà di movimento.

Infatti non tutte le isole dispongono di grandi strade, anzi nella maggior parte dei casi vi troverete costretti a muovervi su piccoli e stretti sentieri sterrati e dissestati, specie per raggiungere le zone più belle e incontaminate nel cuore delle foreste pluviali!

Inoltre, ricordatevi sempre di informarvi se la vostra patente è valida e sufficiente per guidare nel paese scelto; spesso infatti è necessario richiedere un visto provvisorio che l'accompagni e ne accerti la validità.

Ultima cosa da tenere in considerazione (e forse la più importante): informatevi sul senso di marcia e la giusta direzione da tenere!

Nelle ex colonie britanniche infatti la guida è ancora a sinistra, quindi occorre prestare maggiore attenzione quando ci si mette al volante.

In quelle francesi ovviamente invece si guida a destra, come succede anche in Italia.

Scoprite la cucina locale e i piatti tipici

La cucina caraibica, insieme a quella creola, è  sicuramente ricca di sapori unici e piatti da gustare!

È infatti frutto di diverse influenze indigene, africane, creole ed europee, e quindi figlia di un colonialismo che ancora oggi vive nelle tradizioni e nelle culture locali, nonchè nel cibo.

Gli ingredienti e i piatti sono solitamente freschi, dai profumi intensi e dai colori sgargianti, con quel tocco esotico che rende uniche le pietanze caraibiche!

I protagonisti indiscussi di questa cucina sono la yucca, i fagioli neri e il platano, buonissimo da assaggiare fritto presso una delle tante bancarelle che si trovano per le strade.

La portata principale è sicuramente quella del pesce, sempre fresco, appena portato a riva dai pescatori locali, che spesso si offrono anche di cucinarlo sul momento per i turisti affamati.

Sulle spiagge si trovano tantissime casette di legno dove poter acquistare frutta fresca, come manghi, cocchi e banane, con i quali potrete anche farvi preparare gustosi e rinfrescanti drink da gustarvi mentre ammirate il panorama in riva al mare.

Lo street food è sicuramente da provare, poichè è qui che potrete gustare i migliori piatti tipici preparati in maniera tradizionale dagli abitanti del luogo.

Fra questi vi consigliamo di assaggiare il famoso arroz con leche, un dolce a base di riso e latte, le enyucados, piccole focacce fritte alla zucca, i frijoles negros, piatti a base di fagioli neri, e il gallo pinte, una specie di risotto accompagnato da verdure e fette di avocado.

cucina cubana
Piatto tipico caraibico
Fonte: Wikipedia

Se invece preferite i ristoranti di lusso, avrete l'imbarazzo della scelta.

I resort offrono meravigliose cene a lume di candela in riva al mare, ma potrete anche gustarvi un romantico pasto su un pontile sospeso in mezzo all'oceano, dove lo sfondo sarà quello di un magnifico tramonto tropicale.

Ovviamente, vi suggeriamo anche di deliziare il vostro palato con un assaggio di rum, poichè è proprio qui che vengono prodotti alcuni dei migliori al mondo, specialmente a Cuba e nelle Barbados, dove si trovano antichissime distillerie risalenti perfino al 1700.

I Caraibi sono quindi la meta perfetta per un viaggio culinario, dove immergersi fra mille stuzzicanti sapori.

Prima di partire controllate di avere tutti i documenti necessari

passaporto
Il passaporto è necessario
Fonte: Pinterest

Poichè i Caraibi si compongono di tantissimi atolli e Stati differenti è necessario informarsi bene sui documenti necessari per raggiungere la vostra meta da sogno.

In generale però, è obbligatorio avere con sè un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell'ingresso nel paese, quindi controllate bene la data di scadenza e nel caso provvedete tempestivamente al rinnovo.

Il visto invece non è necessario solitamente se si tratta di soggiorni turistici brevi, della durata inferiore ai 9 mesi.

Ci sono però delle eccezioni, ed è per questo che è importantissimo fare ricerche accurate, onde evitare spiacevoli inconvenienti alla dogana.

Ad esempio, per entrare a Cuba dovrete essere muniti di visto, che vi verrà rilasciato dal vostro tour operator in caso si tratti di un viaggio organizzato, o che potrete richiedere agli uffici consolari cubani presenti in Italia.

Per visitare altre zone invece, come le Barbados o Dominica, è necessario essere anche già in possesso del biglietto di ritorno, da esibire su richiesta alle autorità locali per dimostrare la data effettiva del rientro.

Prenotate in anticipo per risparmiare

Ultimo consiglio, ma non meno importante, è quello di prenotare il vostro viaggio in anticipo per approfittare così di offerte lampo e risparmiare.

Sui siti di viaggio si trovano spesso tariffe convenienti per i voli se si evita di acquistare i biglietti troppo a ridosso della data di partenza, e gli alberghi offrono tariffe scontate per chi si organizza con un po' di preavviso.

Anche se decidete di affidarvi ad un'agenzia, ricordatevi di non farlo mai all'ultimo minuto, altrimenti le soluzioni di viaggio acquistabili saranno ben poche.

I pacchetti di viaggio migliori richiedono tempo per la pianificazione, ma garantiscono sempre alloggi di lusso e trasporti ai prezzi migliori, in modo che possiate poi investire il vostro budget in attività da fare una volta arrivati sull'isola!

resort caraibi
Resort caraibico di lusso
Fonte: expedia

Adesso che conoscete tutti i segreti per organizzare al meglio il vostro viaggio da sogno non vi resta che scegliere la meta che preferite fra le tante isole presenti in questo angolo di paradiso.

I Caraibi aspettano solo voi, per regalarvi emozioni uniche ed indimenticabili!