Diverse soluzioni e tariffe per una vacanza nelle isole dei Caraibi!


Mare cristallino, sabbia bianca e finissima, palme, relax e musica latina, chi non ha mai sognato di fare una vacanza ai Caraibi?

Bastano una decina di ore di volo, alcuni dall'Italia e senza scali, per raggiungere una delle isole caraibiche del Centro America e vivere una vacanza da sogno, all'insegna del relax ma anche dell'avventura.

Ma quanto costa andare in vacanza ai Caraibi?
Tutto dipende dal tipo di vacanza che si vuole fare ma anche dalla destinazione scelta.

Basta recarsi in un'agenzia di viaggio per trovare ogni settimana un'offerta per i Caraibi.
Solitamente sono offerte all inclusive, in resort almeno 4 stelle, che includono pernottamento e tutti i pasti, bevande incluse, persino i drink durante la giornata.

Le principali destinazioni per questo tipo di pacchetti sono Repubblica Dominicana, Cuba e Giamaica, ma si trovano anche per Antigua e altre isole più piccole.

Volare ai Caraibi

Il periodo migliore per fare una vacanza ai Caraibi va da dicembre a maggio, e quest'ultimo è sicuramente il mese in cui si trovano le tariffe più economiche per l'alloggio ma anche per i voli.

Per raggiungere le principali isole dei Caraibi si può partire comodamente da uno degli aeroporti internazionali italiani, Roma o Milano, senza effettuare scali in Europa.

Il prezzo varia a seconda delle compagnie, ma ci sono voli charter che partono da 380 euro andata e ritorno a persona.

Se si preferisce il comfort di una business class o della prima classe, dato che il volo dura dalle 12 alle 15 ore di volo a seconda della destinazione, il prezzo può arrivare anche sopra i 1000 euro per la sola andata.

volo caraibi
Aereo che atterra sui Caraibi
Fonte: Pinterest

Soggiornare ai Caraibi

La vacanza ai Caraibi può essere di vario tipo.

L'arcipelago è composto da più di 30 isole, alcune più grandi e famose, altre più piccole e meno note.
Alcune di esse sono dipendenti o appartenenti alla Francia, altre agli Usa.

Sono tutte caratteristiche da prendere in considerazione quando si programma una vacanza ai Caraibi, perché il costo per l'alloggio varia molto in base all'isola scelta.

Cuba, ad esempio, è una delle isole più economiche.

Secondo il Carribean Travel Pricing di Tripadvisor, il mese più conveniente per una vacanza a Cuba (e ai Caraibi più in generale) è maggio.
In questo periodo la tariffa media a persona per notte è di 117 euro e la scelta di alberghi o alloggi di altro tipo sicuramente non manca.

Tra le mete caraibiche più abbordabili si trovano anche la Martinica e la Guadalupa, isole delle Piccole Antille appartenenti alla Francia, con dimensioni più contenute rispetto a Cuba, ma con panorami mozzafiato e un mare splendido.
Alloggiare qui tra marzo e maggio costa in media tra 132 e 147 euro a persona per notte.

La Repubblica Dominicana è un'altra isola caraibica che offre un buon rapporto qualità prezzo.
Un'isola abbastanza grande per fare escursioni a piedi e in barca, ma anche ricca di strutture e villaggi che consentono di trascorrere una vacanza in completo relax.
Qui in media i prezzi per l'alloggio si aggirano intorno ai 166 euro a persona per notte.

La vacanza ai Caraibi inizia a costare un po' di più se si scelgono isole, soprattutto quelle appartenenti agli Usa.

Se si vuole rimanere in un budget di circa 300 euro a notte si può scegliere tra le isole Barbados, Bahamas, Santa Lucia e Bermuda.

Tra le mete più care, invece, si trovano le isole di Antigua e Anguilla, dove l'alloggio costa in media 360 euro a notte, e le isole Cayman, con un prezzo medio di soggiorno di 514 euro a persona per notte.
Mete di lusso, non alla portata di tutti, ma che meriterebbero una visita una volta nella vita.

Alloggi low cost

Per chi sogna di andare ai Caraibi ma non ha la possibilità di spendere queste cifre per l'alloggio, ci sono diverse soluzioni.
Ovviamente il viaggio copre sempre una buona parte di spesa, ma si può risparmiare qualcosa scegliendo l'alloggio più adatto alle proprie esigenze.

Sulle principali isole dei Caraibi ci sono ostelli e campeggi che consentono di pernottare a soli 17 dollari a notte.

Tante sono anche le soluzioni in albergo più economiche rispetto ai villaggi turistici internazionali.
Si possono trovare alberghi a due stelle, dove sono sufficienti 80 dollari a notte, ma bisogna stare attenti alla zona in cui ci si trova e alle condizioni dell'albergo.

Meglio spendere qualche euro in più e stare tranquilli!

Per chi preferisce l'indipendenza e la comodità di un appartamento, è possibile prenotare una sistemazione in residence o in villette e appartamenti privati.
AirBnB e altre piattaforme simili offrono diverse opportunità in merito, con tariffe che partono dai 50 dollari a notte.

resort caraibi
Villaggio dei Caraibi
Fonte: Shutterstock

Quanto costa mangiare ai Caraibi?

Una volta sistemato il budget per l'alloggio e trovata la soluzione migliore per le proprie tasche, dobbiamo mettere in conto una stima di spesa da sostenere in loco.

Il problema non si pone se abbiamo optato per un villaggio turistico con formula all inclusive.
In questo caso, infatti, a meno che non si vogliano fare escursioni o provare altri ristoranti, non c'è niente da pagare durante la vacanza per bere e mangiare.

Se invece si è scelto di alloggiare in campeggio, albergo con solo pernottamento o in appartamento, si può scegliere tra i tanti locali presenti nelle isole.
La cucina locale è molto semplice e anche abbastanza economica, con pasti che vanno dai 10 ai 20 dollari a persona.

Per gli amanti della cucina gourmet ci sono anche ristoranti più eleganti e particolari.
In questo caso, ovviamente, il prezzo medio sale anche molto.

Infine, per coloro che non vogliono "perdere tempo" a tavola, ci sono i mercatini locali, dove si possono gustare specialità di street food a prezzi economici, che partono in genere da 5 dollari.

Ai Caraibi concedersi un drink o una birra è tutt'altro che un lusso.
Molti rum, infatti, sono di produzione locale e costano veramente poco.
Una bottiglia di rum si aggira intorno ai 15 dollari e anche i cocktail, solitamente a base di rum, sono abbastanza economici.

La birra locale, invece, costa mediamente sui 5 dollari a bottiglia, ma se ne trovano anche di più economiche se ci si reca nei supermercati.

Escursioni e attività

Quando si pensa a una vacanza ai Caraibi, solitamente, la si associa a sole, mare e relax.

Tuttavia le varie isole caraibiche offrono una vasta gamma di attività da fare in loco spendendo solitamente cifre abbordabili.
Con pochi dollari, infatti, si possono fare surf, immersioni o escursioni alla scoperta delle meraviglie naturali dell'isola a piedi o a cavallo.

Il prezzo dipende da come si organizza l'escursione: se ci si affida a una guida locale privata il prezzo in media è di 15 dollari, escluso il pranzo, mentre se si partecipa a una gita organizzata dalle agenzie, comprensiva di solito di pasto e bevande, il prezzo si aggira intorno ai 50-60 dollari a persona.

Tutto dipende poi dall'escursione a cui vogliamo partecipare!

Crociera ai Caraibi

Un altro tipo di vacanza ai Caraibi è la crociera, che consente di visitare più isole nell'arco di alcuni giorni.

Tante sono le compagnie che offrono diversi itinerari.

La crociera, come abbiamo già detto, ha il grande vantaggio di portarci su diverse isole in un arco di tempo ridotto, senza dover prendere voli interni.

D'altra parte, andare in crociera significa anche essere vincolati a orari e tappe fissati nell'itinerario.

crociera caraibi
Crociera nel mar deii Caraibi
Fonte: Shutterstock

Infine, in media il prezzo di una crociera ai Caraibi, volo escluso per raggiungere il porto di partenza, parte da 300 euro in cabina standard e sale in base alla tipologia di alloggio scelto, arrivando a più di 1000 euro per la sistemazione in suite.